Oyace

 

 

Il comune di Oyace è situato nella media Valpelline su un pendio pratio di fondovalle costeggiato da ripidi versanti. A Nord Ovest si innalzano le imponenti guglie rocciose della catena del Morion le cui creste segnano lo spartiacque con la valle di Ollomont. Nel versante opposto, ricoperto da foreste di abeti e larici si insinuano i valloni di Vessona, ora riserva di caccia, e di Verdonaz che segnano i confini con Quart e St. Barthélemy. È costituito da numerose frazioni il cui capoluogo La Cretaz, è ad una altitudine di 1370 m. Il territorio è percorso dal fiume Buthier che in un tratto scorre incassato nell'orrido della Betenda sul cui alto promontorio roccioso domina la Tornalla: una torre ottagonale, unica di questo tipo in Valle d'Aosta, che è l'emblema del paese. L'economia anora prevalentemente agricola, fa si che il territorio sia pulito e verdeggiante sino al limitare dei boschi. I vecchi ruscelli a scorrimento sono rimpiazzati da comodi impianti di irrigazione computerizzati. Pur mancando di strutture turistiche, molte sono le richieste di appassionati, ed escursionisti da riempire i numerosi posti disponibili dei privati per tutto l'anno.

I servizi sono buoni ed efficienti. Gli uffici comunali, dotati degli ultimi ritrovati della tecnica, sono aperti mattino e pomeriggio dal lunedì al venerdì. L'ufficio postale fa servizio giornalmente dalle ore 8,00 alle ore 14,00.

La Biblioteca alquanto ben attrezzata è a disposizione 18 ore settimanali.

Il complesso scolastico, nonostante il calo demografico è ancora importante: 2 aule e la Scuola Materna impegnano 4 maestre, e non manca il servizio di refezione scolastica. La Pro Loco organizza Sagre e manifestazioni per allietare turisti e residenti. Le più importanti sono la "Sagra della Fontina" a ferragosto e la "Feta di Rosson" il 29 settembre in occasione della festa patronale di San Michele.

PRO LOCO OYACE: tel. + 39 0165.730914 - 730974

 

 

Page up

Page down

Home

H